FAQ Tetto in Tegole

FAQ - Domande e Risposte

Tetto in Tegole

Tetto in Tegole

Tetto in Tegole, tutte le risposte alle domande più comuni

Quali sono le caratteristiche dei Tetti in Tegole?

Le caratteristiche costruttive dei tetti in tegole sono:

  • il materiale di composizione
  • il tipo di cottura
  • lo spessore
  • le nervature
Le tegole tradizionali sono costruite in terracotta e vengono cotte in caselle di materiale refrattario e raggiungono nei forni temperature superiori a 1080°C. Una buona cottura assicura ingelività, resistenza, impermeabilità.

Quali modelli di Tegolesono presenti sul mercato?

Oltre alla tegola tradizionale esistono altre forme, finalizzate ad assicurare maggiore stabilità rispetto agli agenti atmosferici, minor manutenzione e velocità di posa, e sono:

  • tegole portoghesi
  • tegole marsigliesi
  • tegole olandesi
  • tegole romane piane
Non tutti i modelli di tegole consentono, nelle ristrutturazioni, di rispettare l’aspetto estetico e tipologico del tetto precedente. Occorre fare molta attenzione, soprattutto nei centri storici, dove le ristrutturazioni di immobili sono vincolate dalla Soprintendenza per i beni Architettonici e Paesaggistici.

Quali sono le caratteristiche delle Tegole in Calcestruzzo?

I tetti con Tegole in Calcestruzzo, grazie alle loro elevate prestazioni, sono una valida alternativa al classico tetto di coppi in cotto. Negli ultimi anni il loro utilizzo si sta diffondendo in tutte le zone d’Italia, indipendentemente delle condizioni climatiche. Rispetto a quelle in cotto, le Tegole in Calcestruzzo sono composte da un impasto di sabbia di fiume con granulometria <4 mm (inerte), cemento (legante) e acqua per raggiungere la consistenza ottimale. Hanno il vantaggio di maggior compattezza, resistenza alle sollecitazioni, alle intemperie e alle basse temperature. Purtroppo un tetto con Tegole in Calcestruzzo risulta pesante più del doppio di un tetto con tegole o coppi in cotto.

Occorre fissare il manto di copertura in Tegole?

Il fissaggio delle tegole ha lo scopo di evitarne lo spostamento in caso di vibrazioni, vento o dilatazioni termo igrometriche. In un tetto in tegole con pendenze comprese tra 45° e 60° è sufficiente il fissaggio degli elementi costituenti la linea di gronda e di 1 elemento ogni 5 per il resto della falda. Si consiglia il fissaggio con malta.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email