fbpx
Close

Pompa di Calore

FAQ - Domande e Risposte

Cos'è la pompa di calore e a cosa serve?

Una pompa di calore è una macchina in grado di prelevare e trasferire energia termica. Utilizza l’energia termica proveniente da fonti esterne (aria, acqua e sottosuolo) e, tramite uno scambiatore di calore, la rilascia sotto forma di riscaldamento e/o raffrescamento. Può altresì essere utilizzata per la produzione di acqua calda sanitaria.

Quali sono le tipologie di pompa di calore?

Le tipologie di pompe di calore sul mercato si differenziano tra loro per la fonte di energia utilizzata.

Esistono pompe di calore:

aria-acqua: utilizza l’energia termica dell’aria esterna per trasferirla all’acqua dell’impianto;

aria-aria: utilizza l’energia termica tra l’aria esterna e l’aria interna per raffrescare o riscaldare gli ambienti (es.: i condizionatori split);

acqua-acqua: utilizza l’energia termica dell’acqua di falda;

geotermica: utilizza l’energia termica proveniente dal suolo.

Come funziona la pompa di calore aria-acqua?

L’aria esterna viene impiegata in un ciclo frigorifero che trasferisce il calore ad un fluido più caldo, ossia l’acqua dell’impianto di riscaldamento e/o dell’acqua sanitaria.

È possibile combinare questa tecnologia con quella di una caldaia a condensazione, creando un “sistema ibrido”. Il sistema ibrido si attiva quando le condizioni climatiche sono più rigide perché la sola pompa di calore non riuscirebbe a scaldare l’intera casa. Indicativamente, quando le temperature esterne sono al di sopra dei 7 °C funziona la sola pompa di calore; con temperature vicine allo 0 °C il sistema di riscaldamento è ibrido; con temperature al di sotto dello 0 °C funziona solo la caldaia a condensazione.

Funzionamento della pompa di calore acqua-acqua

L’energia termica dell’acqua di falda viene trasferita, tramite pozzi con sistema di riempimento/deflusso e attraverso uno scambiatore di calore, all’acqua dell’impianto per riscaldare, raffrescare o produrre acqua calda sanitaria. In questo caso è necessario ottenere l’autorizzazione a procedere da parte del proprio comune e verificare la presenza della falda acquifera nella zona limitrofa all’abitazione. Questa tipologia di sistema è molto efficiente ma poco utilizzato, soprattutto per tutelare le risorse idriche.

Come funziona la pompa di calore geotermica?

Questa tipologia di pompa di calore riscalda l’abitazione ricavando calore dal sottosuolo. È un sistema estremamente efficiente a livello energetico ma ha costi di realizzazione elevati. Serve, a monte, uno studio del terreno e l’autorizzazione del comune per poter procedere. Per approfondire vedi questo articolo.

Quanto dura una caldaia a pompa di calore?

Questo tipo di sistema di riscaldamento/raffrescamento ha una vita media di circa 20 anni.

Perchè è consigliato integrare la pompa di calore all'impianto fotovoltaico?

Uno dei vantaggi è la riduzione dei consumi in bolletta, favorendo così l’autoconsumo dell’energia prodotta dal fotovoltaico. L’impianto fotovoltaico permette di accumulare energia termica, usata dalla pompa di calore per funzionare in modo ottimale abbassando il consumo di energia elettrica dalla rete. Per approfondire vedi questo articolo.