Close

Bando ISI Inail - Rimozione Amianto

d.l. 34/2020 – art. 95, c. 6 bis

incentivo a fondo perduto fino a 130.000 € per aziende

Di cosa si tratta?

Il Bando ISI è un incentivo a fondo perduto erogato dall’INAIL. Incentiva le aziende a realizzare progetti di miglioramento documentato delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro.

 

Chi ne ha diritto?

Possono richiederlo solo le aziende, anche individuali, regolarmente iscritte ad INAIL.
Le categorie aziendali che possono accedere al bando sono:

  • Industria
  • Artigianato
  • Agricoltura (solo le Medie e Grandi Imprese Agricole o quelle operanti nel settore della Silvicoltura o Forestale)

L’azienda deve altresì dimostrare che l’immobile per il quale viene richiesto l’incentivo è la sede produttiva della propria attività.

 

In che modo viene erogato?

Il fondo è stanziato da INAIL a livello nazionale e ridistribuito, a sua volta, su base regionale. È suddiviso in cinque categorie (o assi) di investimento. Il nostro interesse è riferito all’Asse 3 – Bonifica Amianto. L’azienda che accede al fondo ha diritto ad un rimborso, a fondo perduto, del 65% delle spese ammissibili al netto dell’IVA. Il massimale erogabile è pari a 130.000 €. Per poter accedere al fondo le aziende devono superare la fase selettiva, ovvero il click day.

 

Quali interventi sono agevolati?

Per l’Asse 3 – Bonifica Amianto sono agevolati gli interventi di bonifica della copertura ed eventuale sottocopertura in cemento amianto. Viene agevolato anche il rifacimento di copertura e sottocopertura e il rifacimento degli elementi accessori. In caso di rifacimento copertura sono compresi i costi della sicurezza e dell’installazione della linea vita. vengono comprese anche le spese di progetto e le spese tecniche.

 

Validità

Il bando è rinnovato annualmente da INAIL e le date comunicate contestualmente alla sua pubblicazione.

Esempio:

Costo bonifica amianto e rifacimento copertura 150.000 €

Fondo perduto 65% (fino a 130.000 €) = 97.500 €

Tot. spesa sostenuta = 52.500 €