Bonifica Amianto Eternit

Aziende

Bonifica Amianto Eternit, i Prezzi, e gli Obblighi

Tutto quello che ti serve sulla bonifica dell’amianto, eternit, rifacimento della copertura o del tetto con i prezzi, costi ed offerte 2019

Rimozione e Smaltimento

rimozione amianto
  • Soluzione definitiva per coperture in amianto
  • Compresi i costi della pratica di bonifica
  • Escluse opere di sicurezza e pratiche edili
  • Offerta valida fino al il 31 luglio 2019

offerta

da 5,00 €/mq.

IVA esclusa
Prezzo riservato alle aziende

Rimozione Amianto per le Aziende

da €.5,00/mq., fino al 31/07/2019

  • Offerta riservata alle aziende che devono bonificare l'amianto (lastre) da coperture
  • Offerta a partire da 800 mq., vedi le nostre proposte anche per superifici inferiori
  • Opportunità per anticipare la scadenza degli incentivi 2019
  • 10% di sconto sulla nuova copertura (dal ns. listino)
Il Tetto, dal 1964 bonifica amianto e coperture
  • Autorizzati alle Opere di Bonifica Ambientale sez. 10A-E Amianto, iscrizione n° BO 10405.
  • Soluzioni di RIMOZIONE, INCAPSULAMENTO e SOVRACOPERTUA a norma di legge
  • Chiavi in Mano, burocrazie e pratiche incentivi

Bonifica Amianto Eternit

Svolgiamo opere di BONIFICA AMIANTO e SMALTIMENTO ETERNIT su coperture civili ed industriali da oltre 20 anni. Forniamo un servizio “chiavi in mano” in quanto abbiamo tutte le risorse al nostro interno per consentire un lavoro efficiente, rapido, pulito e senza intoppi. 

l’offerta riservata alle aziende
valida fino a settembre 2019

calcola il prezzo al mq. della
bonifica o copertura online

per qualsiasi richiesta

Legislazione

Obblighi per chi possiede Amianto

I proprietari di immobili, la cui copertura contenesse amianto, hanno l’obbligo di prendere le giuste misure di prevenzione e conoscere lo stato di degrado del materiale.
Per valutare lo stato di degrado, il proprietario è obbligato a svolgere, rivolgendosi ad un’azienda o professionista abilitato, la “Valutazione dello Stato di Conservazione dei Materiali Contenenti Amianto”.

Scarica le linee guida per lo Stato di Conservazione Amianto

Amianto vietato in italia

La produzione, la lavorazione e la commercializzazione dell’amianto sono state vietate in Italia dal 1992, con la legge n. 257 dello stesso anno. Questa, oltre a stabilire i termini e le procedure per la cessazione delle attività inerenti alla lavorazione e all’estrazione dell’amianto, è stata la prima legge ad occuparsi anche della salute dei lavoratori esposti. (vedi anche DM 6/9/94)

Scarica legge divieto amianto 292/92

Le 3 soluzioni di bonifica

La legge, attraverso il DM 6/9/94, prevede tre tipologie di bonifica diverse:

  • Rimozione e smaltimento
  • Incapsulamento
  • Confinamento (sovracopertura)

L’incapsulamento e la sovracopertura non sono soluzioni definitive, quindi si dovrà prevedere il monitoraggio periodico.

Scarica DM amianto 6-9-94

Agevolazioni ed Incentivi disponibili - Bonifica Amianto

Bonus Ristrutturazioni 50%

Esempio*: Costo del tetto € 40.000 + iva (10%) = € 44.000 Recupero 50% = € 22.000 (€ 2.200/anno x 10 anni) Totale spesa effettiva sostenuta

Ecobonus 65%

Esempio*: Costo del tetto € 40.000 + iva (10%) = € 44.000 Recupero 65% = € 28.600 (€ 2.860/anno x 10 anni) Totale spesa effettiva sostenuta

Domande & Risposte Amianto Eternit

Leggi i Consigli

Bonifica Amianto

Aziende

da € 5,00/mq. fino al 31/07/2019

Ricevi l'Offerta con i Prezzi e Condizioni

e vedi chi siamo

sul nostro sito

Bonus Ristrutturazioni Agev. Fiscale del 50%

Esempio:
  • Costo del tetto € 40.000 + iva (10%)= €  44.000
  • Recupero 50% = € 22.000 (€.2.200/anno per 10 anni, sgravio fiscale)
Totale spesa effettiva sostenuta € 22.000
Legge n.145 del 30/12/2018)

Per quale scopo viene erogato? Agevolazione alle opere di ristrutturazioni edili di manutenzione straordinaria, per proprietari o locatari di immobili.

Di che cosa si tratta? Detrazione Irpef (l’imposta sul reddito delle persone fisiche).

A chi è rivolto? Persone fisiche, proprietari, locatari, titolari di diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie).

Quanto e come viene erogato? Recupero del 50% della spesa sostenuta fino ad un massimo di spesa ammissibile pari a € 96.000, IVA compresa, per unità immobiliare.

Scadenza incentivo? 31 dicembre 2019

In che modo viene erogato? In 10 rate annuali in detrazione fiscale per i professionisti; per i dipendenti la rata si ritroverà in busta paga nel mese di Luglio.

Vuoi maggiori dettagli ? 

Ecobonus Agev. Fiscale del 65%

Esempio:
  • Costo del tetto € 40.000 + iva (10%) = € 44.000
  • Recupero 65% = € 28.600 (€ 2.860/anno per 10 anni sgravio fiscale)
Totale spesa effettiva sostenuta € 15.400
(Legge n.145 del 30/12/2018)

Per quale scopo viene erogato? Agevolazione per le opere di miglioramento energetico degli edifici. Ne hanno diritto, ad esempio, interventi come il miglioramento dell’isolamento del tetto (in caso possono essere sufficienti 10 cm. di isolante in poliuretano)

Di che cosa si tratta? Detrazione Irpef (l’imposta sul reddito delle persone fisiche) o Ires (credito d’imposta per le aziende).

A chi è rivolto? Persone fisiche, proprietari, locatari, titolari di diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie), aziende.

Quanto e come viene erogato? Recupero del 65% della spesa sostenuta fino ad un massimo detraibile pari a 60.000€, IVA compresa, per unità immobiliare. Per le aziende la detrazione del 65% avviene sull’imponibile, mentre l’IVA va in detrazione (quindi ancora più favorevole).

Scadenza incentivo? 31 dicembre 2019

In che modo viene erogato? In 10 rate annuali in detrazione fiscale per i professionisti ed aziende; per i dipendenti la rata si ritroverà in busta paga nel mese di Luglio.

Vuoi maggiori dettagli ? 

Bando Inail Isi 2018 per il 2019

Esempio*:

  • Costo del Tetto = € 122.000 (iva 22% incl.)
  • Recupero del 65% = € 65.000 (Fondo Perduto)

Totale spesa sostenuta € 35.000

(avv. pubbl. rel art.11 comma5 d.lgs 81/2008; legge 208 28/12/2018)

Per quale scopo viene erogato?
Per incentivare le Aziende alla realizzazione di progetti di miglioramento documentato delle condizioni di salute e sicurezza nell’ambito lavorativo.

Di che cosa si tratta?
Di un fondo perduto messo a disposizione da INAIL al quale si può avere accesso qualora si sia in possesso dei requisiti e si passi il processo di selezione del click-day.

A chi è rivolto?
Aziende, PMI, professionisti iscritti regolarmente ad INAIL. Per quanto riguarda il nostro settore è applicabile per lavori di bonifica amianto, per la sola rimozione del materiale dannoso o rimozione e nuova copertura. Rientrano diversi tipi di aziende ad esclusione delle aziende agricole con meno di 50 dipendenti ed altre casistiche.

Qual’è il fondo disponibile e quanto posso aver diritto?
Il fondo nazionale disponibile è pari a € 369.726.206,00. Viene suddiviso in cinque categorie (definiti Assi) a seconda del tipo di investimento. Per il nostro settore (rimozione amianto) si rientra nell’Asse 3, per il quale sono stati stanziati € 97.417.862,00 suddivisi a loro volta per le varie regioni.
Chi accede al fondo avrà diritto ad un rimborso a fondo perduto fino a € 130.000,00, pari al 65% dell’importo speso per rimuovere l’amianto e rifare il tetto.

Scadenza incentivo?
L’iscrizione dovrà essere svolta nel portale INAIL entro le ore 18.00 del 30 Maggio 2019.

In che modo viene erogato?
L’importo viene erogato dopo il fine lavori, di solito entro 90-100 gg.

Vuoi maggiori dettagli ?