I vantaggi di un tetto ventilato

 

Cosa si intende per tetto ventilato?

Si parla di tetto ventilato per le coperture inclinate a falde e consiste nel realizzare sotto il manto delle tegole un’intercapedine d’aria non inferiore a 4 cm; questo è indispensabile in estate, in quanto consente una vera e propria aerazione del tetto. Inoltre elimina la formazione di condensa, dannosa sia per il comfort nei locali abitati del sottotetto che per la longevità del manto di copertura.

tetto ventilato

I tipi di coperture si possono suddividere in 4 tipi a seconda delle funzioni e degli elementi costitutivi:

  • Una copertura non isolata e non ventilata è un tipo di copertura priva di elementi termoisolanti e di strato di ventilazione.
  • Una copertura non isolata ventilata è uguale alla precedente ma con in più uno strato di ventilazione al di sotto dell’elemento di tenuta.
  • Il tetto caldo (ovvero copertura isolata ma non ventilata) è provvisto di uno strato termoisolante ma non possiede uno strato di ventilazione.
  • Il tetto freddo (ovvero copertura isolata e ventilata) ha una composizione simile a quella del tetto caldo ma con uno spazio di ventilazione.
  • Hai trovato utile questo articolo? Commenta e condividi sui social media e fai conoscere anche ai tuoi amici i vantaggi e le soluzioni per isolare la tua casa con il tetto ventilato!

    Commenti

    Commenti

    Torna alla Home del Blog