Bonifica amianto?

 

Quali sono i sistemi per la bonifica amianto?

Se hai un tetto contenente amianto (noto come Eternit) e hai intenzione o necessità di bonificare, ci sono 3 metodi riconosciuti dalla legge (DM 06/09/94): la rimozione (che è sempre la preferibile ma più onerosa), l’incapsulamento (con questo metodo l’amianto rimane nell’edificio ed è necessario mantenere un programma di controllo e manutenzione) e la sovracopertura (non è indicato quando risulta necessario accedere frequentemente nello spazio confinato).

bonifica amianto

Queste soluzioni possono essere attuate solo da un’azienda specializzata e iscritta all’albo gestori ambientali, categoria numero 10 per attività di bonifica dei beni contenenti amianto.

In sintesi ecco i sistemi previsti dalla legge:

  1. Rimozione: è il procedimento più diffuso perché elimina ogni potenziale fonte di esposizione ed ogni necessità di attuare specifiche cautele per le attività che si svolgono nell’edificio.
  2. Confinamento o Sovracopertura: consiste nell’installazione di una barriera a tenuta (es. copertura in metallo) che separa l’amianto presente ad esempio su un tetto dalle parti esterne e/o interne di un edificio.
  3. Incapsulamento: consiste nel trattamento dell’amianto con prodotti penetranti o ricoprenti che (a seconda del tipo di prodotto usato) tendono ad inglobare le fibre di amianto.
Ti è piaciuto l’articolo sulla bonifica amianto? Vuoi sapere di più sui metodi a norma per lo smaltimento amianto? Lascia un commento.

Commenti

Commenti

Torna alla Home del Blog