Due tipologie di amianto

 

 

Amianto: quali sono le principali tipologie? E quali sono le differenze?

Esistono in natura differenti tipologie di questo materiale: gli agglomerati in matrice compatta e gli agglomerati a matrice friabile. Nei prodotti, manufatti e applicazioni in cui è presente, le fibre possono essere libere o debolmente legate: si parla in questi casi di amianto in matrice friabile impiegato come isolante, oppure possono essere fortemente legate in una matrice stabile e solida: si parla in questo caso di amianto in matrice compatta come nel caso di lastre in cemento-amianto (lastre in eternit).

amianto

La varietà di amianto friabile contiene una percentuale maggiore di questo materiale e può essere facilmente sbriciolato o ridotto in polvere con la semplice pressione manuale.

L’amianto in matrice compatta, che contiene una percentuale maggiore di cemento, ha la particolarità di essere duro e può essere sbriciolato o ridotto in polvere solo con l’impiego di attrezzi meccanici manuali o funzionanti anche ad alta velocità.

Commenti

Commenti


Torna alla Home del Blog

Commenti

Commenti